RGR. Comunicazione integrata. PR Ufficio stampa. Marketing. Social 2.0

Specialisti nell'aumentare l'efficacia della comunicazione di aziende, enti e associazioni con tecniche evolute di comunicazione integrata. Aiutiamo a sviluppare e attuare politiche coerenti di marketing, ufficio stampa, advertising, sito internet e social media resi coerenti per comunicare al meglio con i target di riferimento

RGR. Comunicazione integrata. PR Ufficio stampa. Marketing. Social 2.0 - Specialisti nell'aumentare l'efficacia della comunicazione di aziende, enti e associazioni con tecniche evolute di comunicazione integrata. Aiutiamo a sviluppare e attuare politiche coerenti di marketing, ufficio stampa, advertising, sito internet e social media resi coerenti per comunicare  al meglio con i target di riferimento

Andamento dei prezzi

Andamento dei prezzi in crescita al Sud tra il 2002 e il 2012

L’ andamento dei prezzi a dieci anni dall’introduzione dell’euro risulta in crescita soprattutto al sud, secondo l’Ufficio studi della Cgia di Mestre.
Se tra il 2002 e il luglio di quest’anno, l’inflazione media italiana è cresciuta del 24,9%, in Calabria il dato è addirittura del 31,6% (la regione con il maggior incremento), mentre a seguire troviamo la Campania (+28,9%), la Sicilia, (+27,6%) e la Basilicata (+26,9%). A livello nazionale le meno colpite dal ‘caro prezzi’, sono Lombardia, con un’inflazione del 23%, la Toscana, con il 22,4%, il Veneto, con il 22,3% e in coda alla graduatoria, il Molise, con “solo” il 21,7% di aumento dei prezzi.
Analizzando i dati c’è però da considerare che la base di partenza dei prezzi nel 2002 al Sud era molto più bassa rispetto a quella registrata nel resto d’Italia.

A lievitare sono state soprattutto bevande alcoliche e tabacchi (+63,7%), manutenzioni e ristrutturazioni edilizie, affitti, combustibili e bollette di luce, acqua e gas e trasporto rifiuti (+45,8%), nonché i trasporti (treni, bus, metro +40,9%). In linea, se non addirittura al di sotto del dato medio nazionale, gli incrementi dei servizi alberghieri e della ristorazione (+27,4%), dei prodotti alimentari (+24,1%), dei mobili e degli articoli per la casa (+21,5%), dell’abbigliamento/calzature (+19,2%).

Notizia a cura dell’ufficio studi di RGR Comunicazione d’impresa – Marketing – Ufficio Stampa, in collaborazione con Format Research

Category: Attualità, RGR News