RGR. Comunicazione integrata. PR Ufficio stampa. Marketing. Social 2.0

Specialisti nell'aumentare l'efficacia della comunicazione di aziende, enti e associazioni con tecniche evolute di comunicazione integrata. Aiutiamo a sviluppare e attuare politiche coerenti di marketing, ufficio stampa, advertising, sito internet e social media resi coerenti per comunicare al meglio con i target di riferimento

RGR. Comunicazione integrata. PR Ufficio stampa. Marketing. Social 2.0 - Specialisti nell'aumentare l'efficacia della comunicazione di aziende, enti e associazioni con tecniche evolute di comunicazione integrata. Aiutiamo a sviluppare e attuare politiche coerenti di marketing, ufficio stampa, advertising, sito internet e social media resi coerenti per comunicare  al meglio con i target di riferimento

Fermare il declino a Lucca

Sabato 1 Dicembre, con la presenza di Oscar Giannino, la presentazione ufficiale del movimento Fermare il Declino a Lucca.

Fermare il Declino a Lucca

Fermare il Declino a Lucca

Si terrà sabato 1 Dicembre alle ore 17 presso l’auditorium di San Romano, nel pieno centro di Lucca, la presentazione ufficiale del movimento “Fermare il Declino”. All’evento parteciperà Oscar Giannino, giornalista, opinionista, economista di fama internazionale e fondatore del movimento, oltre che conduttore della seguitissima trasmissione radiotelefonica “Nove in punto – La versione di Oscar” su Radio 24. L’intervento di Giannino sarà preceduto da una Introduzione del Professor Fabio Pammolli, professore ordinario di Economia e Management e già Direttore del prestigioso IMT Lucca. Fermare il Declino è un movimento nato lo scorso agosto per iniziava di sette promotori indipendenti, liberi da legami politici con i partiti attuali, che hanno pubblicato a proprie spese su sei quotidiani nazionali un Manifesto di appello agli italiani intitolato “Cambiare la politica, fermare il declino, tornare a crescere”.

Il Manifesto, basato su 10 punti programmatici, semplici e soprattutto realizzabili, ha ottenuto una immediata e forte risposta da parte degli italiani, talmente ampia che ad appena due mesi dalla sua pubblicazione ha ottenuto circa 40mila adesioni; allo stesso tempo anche la macchina organizzativa del movimento è cresciuta notevolmente, arrivando oggi ad poter disporre di coordinamenti in 20 delle 21 regioni italiane.

A Lucca Oscar Giannino illustrerà nei dettagli i punti programmatici del Manifesto, tra i quali spicca l’azione di riduzione del debito pubblico realizzata senza aumentare la pressione fiscale bensì attraverso le privatizzazioni e l’alienazione del patrimonio pubblico con criteri e prezzi di mercato e dunque senza i favoritismi per gli “amici degli amici”, classico spettacolo della vecchia politica per cui gli italiani mostrano ogni sempre più insofferenza.
Giannino illustrerà anche una nuova proposta politica di tagli alla spesa pubblica che incidano sugli sprechi e non sul welfare, con il conseguente utilizzo delle risorse recuperate al fine di ridurre la pressione fiscale di almeno 5 punti in 5 anni.

L’incontro di Lucca, insieme ad altri analoghi che si stanno tenendo in tutta Italia, ha una valenza strategica in quanto mira a tastare il polso dell’opinione pubblica nell’ottica di un ulteriore salto di qualità per arrivare alla trasformazione del Movimento in un nuovo soggetto politico, che possa presentarsi alle prossime elezioni politiche nazionali con l’obiettivo di scardinare l’attuale impasse politico e costituire una seria alternativa alla classe politica odierna, colpevole di aver portato l’Italia sull’orlo del baratro finanziario e morale.