RGR. Comunicazione integrata. PR Ufficio stampa. Marketing. Social 2.0

Specialisti nell'aumentare l'efficacia della comunicazione di aziende, enti e associazioni con tecniche evolute di comunicazione integrata. Aiutiamo a sviluppare e attuare politiche coerenti di marketing, ufficio stampa, advertising, sito internet e social media resi coerenti per comunicare al meglio con i target di riferimento

RGR. Comunicazione integrata. PR Ufficio stampa. Marketing. Social 2.0 - Specialisti nell'aumentare l'efficacia della comunicazione di aziende, enti e associazioni con tecniche evolute di comunicazione integrata. Aiutiamo a sviluppare e attuare politiche coerenti di marketing, ufficio stampa, advertising, sito internet e social media resi coerenti per comunicare  al meglio con i target di riferimento

Youtube: Fare domina su tutti

Youtube: il CNR conferma che FARE è il partito più apprezzato sul popolare social media

Fare per Fermare il Declino è ormai ampiamente il partito più popolare su YouTube, a conferma di un trend già annunciato dai successi registrati su Facebook e Twitter e di cui ormai anche i classici sondaggi iniziano (tardivamente) ad accorgersi.
Che Fare per fermare il Declino fosse un partito dinamico e totalmente diverso da quelli che hanno affondato l’Italia lo si era ampiamente capito leggendo i 10 punti del programma del movimento o scorrendo le liste dei candidati, tutti estranei ai vecchi partiti e al vecchio modo di fare politica.
Il comportamento sul web degli italiani, specialmente delle fasce di elettrici e di elettori più attenti, conferma ampiamente il crescente successo che Fare per Fermare il declino riscuote sui nuovi mezzi di comunicazione, dove il partito di Giannino si è ritagliato in pochi mesi un ruolo da protagonista eguagliando e spesso superando soggetti ben più famosi e politicamente potenti. Youtube in particolare è ormai dominato da Fare che per iscritti al suo canale batte nettamente qualsiasi altra compagine politica, raccogliendo per di più un numero di adesioni quotidiane (vedi figura sotto a sinistra) di gran lunga superiore a quello tutti gli altri partiti, che vedono così allargare il divario ogni giorno che passa.

YOUTUBE: ecco le performance di FARE

www.social-trends.it

Estremamente interessante anche il rapporto fra i video caricati e il numero di visualizzazioni Youtube; più di 30.000 elettori hanno visualizzato i poco più di 80 video caricati dagli amministratori di Fare. Un rapporto che dimostra l’apprezzamento dei navigatori per la qualità dei contenuti pubblicati, che non si riscontra in nessun altro canale di partito (nemmeno in quelli che negli anni hanno caricato migliaia di video) e che risulta ancor più incoraggiante se si guarda il trend di crescita. Dal giorno dell’apertura del canale Youtube di FARE, le visualizzazioni e le iscrizioni sono andate sempre in crescendo, senza flessioni, con numeri che staccano nettamente gli “avversari” e che hanno i propri picchi proprio in questa fine di gennaio.

www.social-trends.it

www.social-trends.it

I dati sono stati rilevati e pubblicati dal CNR di Pisa attraverso l’innovativo progetto SocialTrends, che monitorizza, analizza e studia i Social Media e la loro evoluzione nel tempo.

Il servizio mostra classifiche aggiornate quotidianamente sulla popolarità, l’attività e l’influenza di personaggi famosi, quotidiani, partiti politici, etc.

Fare per Fermare il Declino è il partito politico scaturito dal movimento nato lo scorso agosto per iniziava di sette promotori indipendenti, liberi da legami politici con i vecchi partiti. I promotori hanno pubblicato a proprie spese su sei quotidiani nazionali (“Il Fatto”, “Il Mattino”, “Il Foglio”, “Il Sole 24 Ore”, “Il Gazzettino” e “Il Messaggero”), un Manifesto di appello agli italiani intitolato “Cambiare la politica, fermare il declino, tornare a crescere”. Il Manifesto, basato su 10 punti programmatici, semplici e soprattutto realizzabili, ha ottenuto una immediata e forte risposta da parte degli italiani, talmente ampia che in pochi mesi dalla sua pubblicazione ha ottenuto circa 60mila adesioni.
www.fermareildeclino.itwww.fare2013.it